• Febbraio 2, 2024 12:05 pm
  • Montecatini Terme
On Call

1° Giorno
Montecatini e le Sue Terme
Arrivo in Hotel a Montecatini Terme. Sistemazione nelle camere e passeggiata nella città termale risalente alla seconda metà del XVIII secolo, le cui sorgenti d’acqua sono tra le più apprezzate in Europa. La città è famosa per sui parchi e per gli splendidi edifici in stile Liberty: visiterete il municipio, decorato dal pittore e vasaio Galileo Chini, che è famoso anche per essere stato lo scenografo delle opere del grande musicista Giacomo Puccini, in seguito visita delle Terme Tettuccio, il fiore all’occhiello di Montecatini, dove potrete trovare le meravigliose ed uniche opere d’arte di Basilio Cascella, finalmente avrete il piacere di sorseggiare un cocktail nello storico caffè che vi permetterà di vivere un’atmosfera di altri tempi.

2° Giorno
Le Colline della Valdinievole
Incontro con la guida trekking. Breve spostamento con minivan dall’hotel verso Borgo a Buggiano e partenza a piedi. E’ un percorso che collega gli storici borghi medievali di Buggiano, Colle e Massa con bellissime vedute su tutto il panorama della Valdinievole camminando sempre su caratteristiche mulattiere, strade forestali, strade asfaltate secondarie e sentieri, tra il verde degli oliveti e i colori dei boschi di querce. Alla scoperta della ruralità contadina della Toscana, i vecchi mulini del Torrente Cessana e della cucina locale. Sosta in un frantoio della zona per una visita dell’oleificio e con degustazione di affettati, olio di oliva di produzione propria e vino locale. Nel pomeriggio visita, in autonomia, della città di Pescia. Nata come un possente castello, Pescia dovette ben presto fare i conti con Firenze, che nel 1339 la assoggettava strappandola dalle mani di Lucca. Da quel momento il borgo ha seguito le sorti di Firenze, entrando a far parte del Granducato di Toscana. Nel centro del paese sono da vedere la gotica Chiesa di San Francesco, quella risalente all’anno Mille dei Santi Stefano e Nicolao, l’Oratorio della Madonna di Pie’ di Piazza (disegnato dal Buggianino), la Cattedrale Santa Massia Assunta; oltre al Teatro Comunale Giovanni Pacini e ai palazzi Cardini e Cecchi. Dopo la visita sosta in una gelateria storica famosa per l’ottimo gelato. Rientro a Montecatini con il minivan.

Dislivello: +350, -250

Distanza: 10 km ca.

Durata: 4 ore (a passo lento)

3° Giorno
Pinocchio e la Via della Fiaba
Incontro con la guida trekking. Breve spostamento con minivan dall’hotel verso Collodi e partenza a piedi. Il percorso parte da Collodi, paese natale dello scrittore della Fiaba di Pinocchio, dove vi è l’omonimo parco e la maestosa Villa Garzoni. Prima di iniziare la camminata visita del Parco del burattino famoso in tutto il mondo. Dopo si prosegue per le colline lucchesi fino a giungere il piccolo borgo di Montecarlo, noto per la produzione di ottimo vino bianco e rosso. Attraverso boschi, oliveti e vigneti tra leggende narrate sotto la imponente “Quercia delle Streghe” bellissimo albero monumentale tra i più belli in Italia di oltre 600 anni, famoso perché è il luogo in cui il famoso burattino fu appeso dagli assassini nel libro di Pinocchio. Sui rami di questo albero di solito ballavano le streghe durante le notti di sabba nei tempi antichi. Brunch in una delle cantine del territorio con degustazione di vino. Nel pomeriggio partenza per Lucca con il minivan visita, in autonomia, della città d’arte, famosa per le sue mura antiche totalmente conservate e pedonabili e per aver dato i natali al grande compositore Giacomo Puccini. Possibile passeggiata sulle mura di ca. 5 km. Rientro in minivan a Montecatini.

Dislivello: + 250, -250

Distanza: 10 km circa

Durata: 4 ore (a passo lento)

Partenza: Collodi

Arrivo: Montecarlo

4° Giorno
Le Colline di Leonardo
Incontro con la guida trekking. Breve trasferimento con minivan a Cerreto Guidi dove parte il percorso. Si tratta di un itinerario a piedi tra le bellissime colline di Leonardo e del Chianti Montalbano. Dopo una breve visita della Villa Medicea di Cerreto Guidi, camminata a passo lento tra vigneti, oliveti e splendidi scorci tipici della toscanità nel mondo, paesaggio più volte rappresentato nei quadri di Leonardo. Arrivo a Vinci, pranzo in un agriturismo. Successivamente visita del borgo, del museo e della casa del grande Genio. Rientro in Hotel con sosta ad una famosa produzione del dolce tipico di Montecatini Terme, la Cialda, visita del laboratorio e degustazione della cialda con il gelato.

Dislivello: +150, -200

Distanza: 12km circa

Durata: 4 ore

Partenza: Cerreto Guidi

Arrivo: Vinci

5° Giorno
Montecatini Alto e dintorni
Incontro con la guida trekking e partenza a piedi. Si tratta di percorso ad anello intorno a Montecatini Terme. Si prende la “funicolare” (il vecchio trenino, istituito nel 1898 per collegare la cima della collina con l’area termale) e si sale a Montecatini Alto, centro storico della città. Unico e incantevole piccolo borgo medievale con stretti vicoli e angoli pittoreschi, da qui inizia la camminata vera e propria. Attraversando i vicoli più caratteristici del borgo si raggiunge poi Vico e da lì ci si dirige verso Poggio alla Guardia in un contesto molto panoramico con splendide vedute su tutta la Valdinievole e sulla piana di Pistoia. Sempre camminando in collina tra oliveti e bellissime case residenziali si rientra a Montecatini Alto, dove si sosta per un brunch a base di affettati e formaggi tipici in un locale della piazzetta. Dopo pranzo rientro a piedi verso Montecatini Terme. Nel pomeriggio partenza con il treno per Pistoia città d’arte di grande pregio sia per la presenza di bellissimi e antichissimi organi che per la presenza del Fregio Robbiano, opera unica di Giovanni della Robbia e Santi Buglioni, ma è soprattutto famosa in Europa per la produzione dei suoi vivai che esportano piante ornamentali in tutto il mondo. Pistoia è anche una meta interessante dal punto di vista gastronomico. Visita in autonomia della città. Nel centro si trova un’antica confetteria che da quasi un secolo produce confetti e cioccolata. Visita della produzione ed assaggi dei prodotti. Dopo la sosta da non perdere la visita della splendida piazza della Sala. È una piazza che si trova nel cuore pulsante della città e dove ci sono ancora le vecchie botteghe di una volta, è una zona pedonale che permette al visitatore di fare un tuffo nel passato, qui si può ancora trovare salumi e formaggi tipici, primizie di verdura e frutta ed il tartufo toscano, suggeriamo ai partecipanti di entrare nelle botteghe per la gioia della vista e dell’olfatto, qui si respirano gli odori dell’antica tradizione gastronomica. Rientro a Montecatini in treno.

Dislivello: +200, -450

Distanza: 12 km ca.

Durata: 4 ½ ore

Partenza: Montecatini Terme

Arrivo: Montecatini Terme

6° Giorno
Rientro al luogo di provenienza

Panoramica

  • Tipologia : Arte e Cultura, I Sapori della nostra terra, Natura, Relax
  • Area Prodotto : Arte & Cultura, Active
  • Linea Prodotto : Natura, Scoperta del Territorio, Passione Enogastronomica, Divertimento, Relax

Caratteristiche Principali:

  • Scoperta del territorio
  • Relax
  • I Sapori della nostra terra

Location

Via Palestro, 2 ,51016,Montecatini Terme

Lascia una recensione

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *