• Febbraio 7, 2024 8:53 am
  • Vicchio
New
200220

Un week-end per scoprire i tesori nascosti della campagna mugellana, nota per la Via degli Dei e per le Ville Patrimonio Unesco ma che racchiude tanto altro.

Partiremo dalla storia di tre dei principali pittori italiani per andare a passo lento alla scoperta di questa meravigliosa terra di accoglienza ed opulenza, oggi, tra aneddoti e luoghi che hanno segnato la vita di Giotto, Beato Angelico e Cimabue.

Il tutto senza dimenticare che siamo anche nel territorio del gusto, del vino, dell’olio e della possibilità di degustare a chilometro zero alcuni dei prodotti italiani più conosciuti nel mondo, in un’ottica nuova, quella della riscoperta del viaggio a passo lento, adatta anche a chi si approccia per la prima volta a questo tipo di proposta.

L’itinerario, ad anello, è semplice e non prevede il trasporto dei bagagli che rimarranno comodamente nell’agriturismo in cui pernotteremo che è anche punto di partenza e di ritorno.

IL VIAGGIO IN BREVE

  • Dove: Vicchio (FI)
  • Stile: a margherita
  • Durata: 2 giorni e 1 notte
  • Trasporto bagagli: no, sarà possibile lasciare i bagagli in struttura
  • Sistemazione: Agriturismo
  • Camere: doppie/triple
  • Guida: Marco
  • Difficoltà: Turistico – Itinerario adatto a tutte le persone attive che si approcciano al mondo del trekking anche per la prima volta, i sentieri sono comodi primi di difficoltà tecniche.

LE NOSTRE PARTENZE

  • Su richiesta

PROGRAMMA:

  • 1° giorno – 12 Km (Dislivello: + 200 m): ll nostro weekend inizia alle ore 10:00 all’azienda agricola a km zero in cui soggiorneremo, a Vicchio (Fi). Dopo aver lasciato i bagagli, con una breve passeggiata di 2 km arriveremo fino alla casa di Giotto dove effettueremo la prima visita, per proseguire in leggera discesa fino al ponte di Cimabue, ovvero il punto dove la storia vuole che il maestro Cimabue (nato nel 1240) e l’allievo Giotto di Bondone (nato nel 1267) si siano incontrati. Il percorso prosegue in pianura costeggiando il fiume Sieve fino a raggiungere Ponte a Vicchio, dove si trova uno storico alimentari di quelli con ancora i prosciutti attaccati al soffitto, dove ci fermeremo per una sosta. Ancora circa 3 km in leggera salita per rientrare nel nostro agriturismo per cena e pernottamento.
  • 2° giorno –  12 Km (Dislivello: +200 m): Partenza al mattino per la Casa del Beato Angelico, oggi visitabile in parte, abitata da una coppia di svizzeri ottantenni davvero ospitali, dove effettueremo la prima sosta in uno splendido giardino. Procederemo in salita attraverso le dolci colline mugellane che ci riporteranno al nostro agriturismo per un ultimo attimo di relax insieme prima del ritorno (rientro verso le ore 16) presso nel nostre abitazioni.

Panoramica

  • Tipologia : Arte e Cultura, Campagna, Natura, Outdoor - Natura
  • Area Prodotto : Arte & Cultura, Slow
  • Linea Prodotto : Viaggi d'Arte, Natura, Scoperta del Territorio, Passione Enogastronomica

Caratteristiche Principali:

  • natura
  • storia
  • giotto
  • cimabue
  • beato angelico
  • trekking
  • arte
  • cultura

Location

Vicchio

Lascia una recensione

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *