• Marzo 13, 2024 10:16 am
  • Abbadia San Salvatore
New
On Call

Un viaggio nella storia affascinante, talora misteriosa del mercurio e del suo minerale, il cinabro, e attraverso le vicende di popolazioni, di villaggi, di montagne che questo minerale hanno vissuto e che dalla distillazione di questo metallo hanno ricavato prosperità, sviluppo, ma anche drammi sofferenze, sacrifici. Un viaggio attraverso le vicende di persone che nella miniera hanno consumato la loro salute, la loro gioventù, la loro vita, attraverso centri urbani e villaggi che hanno cambiato il loro volto, il loro modo di essere, comunità che hanno cominciato a pulsare di vita, secondo modelli di comportamento, di mentalità mai conosciute prima. Sopratutto attraverso la storia della miniera che, ricollegandosi ad un’antica consuetudine di convivenza con il cinabro e con il mercurio, ha costituito il ponte verso la modernità, con tutti i fasti ed infamie che questa parola evoca allorché essa è divenuta industria. Visita della miniera, che fu tra le più importanti del mondo. Un viaggio alla scoperta del cinabro e del mercurio: “l’argento vivo”, il suo utilizzo dal medioevo ai giorni nostri.

I° Giorno Miniera del Siele e Piancastagnaio
Al mattino ritrovo a Piancastagnaio e partenza per Il Villaggio minerario del Siele, il primo stabilimento metallurgico per l’estrazione e la trasformazione del cinabro in mercurio, che è sorto in Amiata. Parte molto suggestiva della Galleria Emilia per un tratto di circa 200 metri che raggiunge il Pozzo Raffaello uno dei più profondi con i suoi 350 metri sotto il livello del suolo. Il Siele ha mantenuto a lungo i caratteri di un vero e proprio villaggio minerario con il palazzo della direzione, i manufatti e gli impianti industriali funzionali alla estrazione, lavorazione e distillazione del cinabro, le abitazioni dei tecnici e dei dirigenti, una piccola scuola primaria, la cappella, lo spaccio, un’infermeria, le docce e gli altri edifici utili all’attività mineraria e alla vita delle famiglie dei tecnici che lo hanno abitato. Rientro a Piancastagnaio per una piccola pausa pranzo e visita del e visita del paese. La sua forma circolare, un tempo racchiuso da una cinta muraria fortificata intervallata da torri quadrate e quattro porte. Nel vertice più alto dell’abitato sorge ancora oggi la possente Rocca Aldobrandesca. Cena e pernottamento.

II° Giorno Trekking al Parco Museo Minerario
la giornata dedicata ad un trekking emozionante presso il Parco Museo Minerario di Abbadia San salvatore a pochi km di distanza da Piancastagnaio. Un percorso alla scoperta di ciò che circonda l’area mineraria e che si snoda tra i sentieri del pozzo Garibaldi della durata di circa 3 ore. Sosta a Catarcione con cestino da viaggio alla scoperta della diversità degli ambienti e dei terreni e caratterizzata dalla presenza di specie fioristiche di notevole interesse. Rientro nel primo pomeriggio con termine della visita a Bordo del Lomocotore presso la Galleria Liv. VII e visita presso l’antica cripta una delle migliori testimonianze e delle meraviglie dell’Europa del VIII secolo dove sopra erge l’ Abbazia del Santissimo Salvatore importante opera di espressione dell’arte Cistercense. Termine delle attività e rientro previsto in serata.

III° Giorno Castell’Azzara e Sforzesca
Dalla Via Franchigena, superando il fiume Paglia, si accede all’Amiata risalendo le pendici dei monti di Castell’Azzara per arrivare alla prestigiosa struttura rinascimentale che fu progettata da Domenico e Giovanni Fontana, architetti allievi di Gian Lorenzo Bernini. Costruita nel 1576 su commissione del cardinale Alessandro Sforza come sua residenza estiva Villa Sforzesca di Castell’Azzara. Rientro a Castell’Azzara per la visita del Borgo con degustazione a base dei prodotti tipici del Territorio, per incamminarsi verso la riserva Naturale del Monte Penna passando per la Grotta del Sasso Colato.

Panoramica

  • Tipologia : Arte e Cultura
  • Area Prodotto : Arte & Cultura
  • Linea Prodotto : Viaggi d'Arte, Scoperta del Territorio

Location

Via Suor Gemma, 1 Abbadia San Salvatore 53021, Siena,53021,Abbadia San Salvatore

Lascia una recensione

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *